• Alberi della DeadVlei, nel deserto del Namib

Esplorando il Botswana sotto le stelle

Ghepardo 67sPer gli amanti della Natura africana e per i fotografi il Botswana è una meta ambita per la sua unicità (rappresenta uno degli ecosistemi naturali più integri al mondo) ma anche per la sua quantità di animali che ci vive. E il Botswana, per parte sua, cerca da sempre di salvaguardare questo patrimonio rappresentato da una somma di meraviglie naturali di rara bellezza.

Il tour ha inizio a Maun, cittadina situata a ridosso del delta dell’Okavango, e prosegue nella parte centrale del Botswana nella vasta area del parco dei Makgadikgadi Pans, il paesaggio è tipico del deserto del Kalahari, segue il Chobe River Front, famoso per il grande numero di elefanti che qui vivono. Seguendo le piste sabbiose ci dirigiamo nel Savuti, in un contesto unico, incontaminato e ricco di fauna, seguirà il Moremi Game Reserve, in un ambiente in cui si alternano boscaglie e lagune alluvionali tra le sponde del fiume Khwai, una delle tante ramificazioni del delta dell’Okavango.  Questo viaggio affascinante termina al Delta dell’Okavango. Il viaggio proposto copre dunque un itinerario esauriente e ricco di emozioni.

Si tratta di un tour organizzato con la formula del “tutto incluso”; si svolge a bordo di veicoli 4×4 ed è strutturato con il pernottamento in guest-house \ lodge e in campeggio: articolazione che può variare, peraltro, adattandosi alle richieste dei partecipanti al viaggio.

E’ possibile comunque modulare lo svolgimento del programma adattandolo alle vostre esigenze non solo, come detto, per quel che riguarda le “sistemazioni alloggiative” ma anche per quel che concerne i tempi.

Valentino o Jacqueline sono le guide naturalistiche (italiane) che vi accompagneranno durante tutto questo viaggio.
E’ previsto un numero minimo di partecipanti di 2 ed uno massimo di 6.

 

1° giorno– Maun

Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Maun; concluse le pratiche di “entrata Stato”, incontro con la guida (Valentino o Jacqueline) che vi accompagnerà per tutta la durata del viaggio.
Trasferimento e sistemazione al lodge\hotel: la restante parte del pomeriggio è dedicata al relax.
Facoltativo ma affascinante (costo extra) l’eventuale volo in elicottero sul delta dell’Okavango; le luci calde del tramonto sono ideali per apprezzare a pieno il fascino e la bellezza del paesaggio del Delta dell’Okavango dall’alto.

* Pernottamento in Maun in lodge o hotel.
* Cena libera.

2° giorno – Maun / Area dei Makgadikgadi Pans

La destinazione finale per la visita dell’area dei Makgadigadi Pans varierà a seconda della stagionalità del viaggio o delle vostre richieste: le due mete-target (vedi più oltre) non sono molto distanti tra di loro ma, nell’arco dell’anno, assumono caratteristiche diverse; si tratta in realtà di due parchi contigui che fanno parte di un’importante area di protezione, dimora stagionale di mandrie di zebre, gnu, elefanti, giraffe e tanti altri animali.
Nella stagione delle piogge, indicativamente tra dicembre e aprile, i bacini diventano una vasta area erbosa e attirano decine di migliaia di animali.
1) Area del fiume Boteti nel parco Nazionale dei Makgadikgadi Pans
Le acque del fiume Boteti provengono dalla palude del fiume Thamalakane, nei pressi di Maun, e scorrono verso sud-est. Nella stagione delle piogge il fiume scarica le sue acque nel Makgadikgadi, portando la vita in quell’area per una durata stagionale e ad alta produttività biologica; nella stagione secca, invece, il fiume Boteti svolge una funzione particolarmente importante in quanto fornisce agli animali selvatici un’area di aggregazione, atteso che in questo periodo la maggior parte degli stagni stagionali e dei drenaggi è priva di acqua.
2) Parco Nazionale del Nxai Pan
Il Nxai Pan è una grande depressione salina che fa parte del grande bacino dei Makgadikgadi Pan; l’area contigua del Nxai Pan è stata aggiunta al parco Nazionale dei Makgadikgadi Pan per implementare l’area protetta, contribuendo così a formare una vasta area di protezione naturale.
Il paesaggio tipico del deserto del Kalahari offre vaste piane adornate da piccoli e bassi boschetti di acacia e tanta sabbia. Le pozze permanenti, alimentate per aiutare gli animali, costituiscono un forte richiamo per molta fauna e avifauna. La fauna tipicamente desertica è rappresentata dalla antilope saltante, dagli orici e dagli struzzi; non manca la presenza di elefanti ma anche quella dei predatori (è un ambiente ideale, infatti, per i ghepardi).

* Pernottamento in campeggio all’interno all’interno del Parco dei Makgadikgadi Pans.
* Trattamento in pensione completa.

3° giorno – Area dei Makgadikgadi Pans

Nella mattinata safari nel Parco e, in seguito, partenza in direzione di Gweta (vicinanze).
Il campo in cui alloggeremo è ispirato allo stile dei villaggi del popolo Kalanga e ne riproduce l’impianto tradizionale a cominciare dalle capanne chiamate “Bakalanga Hut”. Si tratta di case a forma di capanna, semplici ed accoglienti, dotate peraltro di tutti i comfort, inclusi i servizi in-suite.
Il campo è unico nel suo genere ed è davvero ricco di tanti colori etnici; il bar e il ristorante si caratterizzano per uno stile “chic-africano”.

* Pernottamento nel lodge vicino a Gweta.
* Trattamento in pensione completa.

4° giorno – Area dei Makgadikgadi Pans

La giornata è dedicata alla visita dell’area dei Makgadikgadi Pans, attività organizzata dalla struttura che ci ha ospitato nella notte con veicolo 4X4 aperto e guida locale. Il safari si propone di farvi conoscere un ecosistema completamente diverso; un paesaggio a perdita d’occhio; un territorio da infinite piane ondeggianti sabbiose e da antichi laghi bianchi prosciugati, di grandi dimensioni, che i locali chiamano “Pans” (i Makgadikgadi Pans sono i più estesi). Durante la stagione delle piogge questi bacini naturali fungono da raccoglitori dell’acqua piovana. Il luogo si presta all’avvistamento dei “simpatici” suricati. Nel pomeriggio una escursione a piedi nei dintorni del lodge per vedere (e fotografare) i giganteschi baobab che sorgono nei pressi.

* Pernottamento nel lodge vicino Gweta.
* Trattamento in pensione completa.
 Impala 75

5° giorno – Area Makgadikgadi Pans/ Parco Chobe

Partenza verso nord per la città di Kasane, una cittadina ai confini del parco, situata lungo il fiume Chobe che fa da confine naturale con la Namibia. Nel pomeriggio è previsto un safari in barca; sul fiume, all’interno del Parco Chobe. Durante i safari avremo modo di vedere anche gruppi di ippopotami, coccodrilli, un’incredibile varietà di uccelli e grosse mandrie di bufali che vengono a pascolare sui terreni fertili. Il rientro al lodge è previsto al tramonto, in tempo per ammirare il sole che si specchia nel fiume.

* Pernottamento nella guesthouse, situata a Kasane, nelle vicinanze del parco Chobe.
* Trattamento in pensione completa

6° giorno – Parco Chobe 

Nella giornata odierna sono previsti due safari in fuoristrada 4X4 lungo le rive del fiume Chobe. Questa parte del parco Chobe vanta peraltro, tra i Parchi Nazionali, il più grande numero di elefanti e bufali. Avremo modo altresì di vedere altri animali come impala, kudu, giraffe e la rara antilope nera; non mancheranno i predatori come i leoni, i leopardi e le iene. Le sponde del fiume Chobe, sul “versante Botswana”, sono ricche di vegetazione di alto fusto, di cespugli e di una boscaglia fitta che si sviluppa poi nell’entroterra del Parco. In questa parte del lungo-fiume gli animali vanno tradizionalmente ad abbeverarsi: anche perché la vegetazione offre riparo e ombra: ma… è pure luogo di agguati da parte dei predatori. Molto ricca è l’avifauna stanziale: aironi, garzette, martin pescatori, cormorani, gruccioni (solo per citarne alcuni).

* Pernottamento in guesthouse prescelta.
* Trattamento in pensione completa.

7° giorno – Parco Chobe / Savuti

Partiamo per il Savuti; oggi ci aspetta una pista sabbiosa che ci condurrà nel cuore del parco Chobe. Durante il tragitto saremo già impegnati nell’avvistamento degli animali, trovandoci all’interno del Parco Chobe. Il Savuti è una zona sabbiosa che prende il nome dal fiume che lo attraversa e comprende un’estesa palude chiamata “Savuti marsh”. In ragione del succedersi di fenomeni idrologici e movimenti tettonici, le acque del fiume Savuti hanno infatti un andamento alternante: a periodi in cui l’acqua cessa di scorrere del tutto fanno da contrappasso altri di abbondanza idrica.
Dal 2015 è nuovamente iniziato un periodo di secca; e il fiume si è prosciugato. Fortunatamente le pozze artificiali danno un ottimo supporto e con la possibilità di osservare gli animali.

* Pernottamento in campeggio al Savuti.
* Trattamento in pensione completa.

8° giorno – Savuti / Area di Khwai

Ultimo safari mattiniero nell’area del Savuti e proseguimento successivo verso l’area del Khwai.
I nostri fotosafari avranno inizio all’alba, dopo una leggera colazione. Avremo modo di spostarci nell’area del Khwai, situato a ridosso della riserva del Moremi: si tratta di un ambiente naturale particolarmente ricco in fauna. L’area è davvero bella per la lussureggiante vegetazione che la connota e offre la possibilità di muoversi in libertà grazie a regolamentazioni meno restrittive.
I giorni a seguire saranno interamente dedicati ai fotosafari: elefanti, bufali, alcefali, varie specie di antilopi così come tsessebe, lechwe, impala, giraffe; senza dimenticare i predatori come leoni, leopardi, iene, licaoni ; ma anche tanta avifauna: aironi, ibis, buceri di terra, aquile ma non solo. Concluderemo la giornata ammirando il tramonto nella savana.
La cena verrà servita con il fuoco acceso.

* Pernottamento in campeggio nell’area di Khwai.
* Trattamento in pensione completa.

9° giorno – Area di Khwai / Moremi Game Reserve

Dopo la prima colazione, trasferimento verso il Moremi Game Reserve sulle rive orientali del Delta dell’Okavango, in un ambiente in cui si alternano foreste di mopane e acacie, lagune alluvionali e savane. Il Moremi Game Reserve, in realtà, è una penisola che si protende verso il delta dell’Okavango. La zona è molto ricca dal punto di vista faunistico; l’area è priva di recinzioni e gli animali hanno piena libertà di spostamento. Nei nostri safari attraverseremo le savane sotto gli occhi  attenti di zebre e giraffe; oltrepasseremo foreste di mopane; osserveremo impala, kudu e tanti altri animali; percorreremo le piste lungo le lagune abitate degli ippopotami e avifauna.

* Pernottamento in guest-house.
* Trattamento di pensione completa.

10° giorno – Moremi Game Reserve/Maun/Delta dell’Okavango

Rientro nella cittadina di Maun e trasferimento con un piccolo aereo nel cuore del Delta dell’Okavango. Il volo offrirà l’opportunità di ammirare dall’alto un paradiso selvaggio di acque che scorrono limpide e placide fra tratti di savana e boschetti di mopane; i canali formano lagune e stagni ricchi di ninfee, canneti e papiri; mentre gli isolotti creano oasi di vegetazione dove molteplici specie di animali trovano rifugio. Le giornate al lodge (di oggi e domani) saranno dedicate alla scoperta del Delta dell’Okavango, ammirando questo spettacolare ambiente di acqua e terra. Le attività sono organizzate dal lodge che propone una uscita al mattino e una al pomeriggio. Potrete scegliere tra escursioni in barca (l’opzione dipende dal livello dell’acqua) ovvero in mokoro (una sorta di canoa tradizionale) sulle acque placide dell’Okavango ma anche in veicoli 4X4 aperti; interessante, poi, l’opportunità di un safari a piedi con il ranger del lodge per scoprire questo territorio speciale, in contatto diretto con la natura.

* Pernottamento in uno dei tanti campi tendati nel cuore del Delta.
* Trattamento in pensione completa.

11° giorno – Delta dell’Okavango

Il delta dell’Okavango rappresenta uno degli ecosistemi più affascinanti del pianeta ed è tra i più grandi delta del mondo che non sfocia al mare. Il delta dell’Okavango comprende paludi permanenti e pianure allagate stagionalmente che nel periodo della stagione secca si prosciugano; stante questo “timing”, le piante e gli animali hanno sincronizzato i loro cicli biologici con le piogge stagionali e le inondazioni. Il delta dell’Okavango ospita alcune delle specie di mammiferi più minacciate al mondo come il ghepardo, il rinoceronte bianco, il rinoceronte nero, il licaone e il leone.
Proprio per questo, il delta dell’Okavango ha delle caratteristiche uniche ed è affascinante scoprire la sua diversità. Si tratta di una terra incontaminata dove l’opera dell’uomo è stata davvero marginale, con un ciclo ricorrente che consente la vita di numerose specie animali.

* Pernottamento in uno dei tanti campi tendati prescelti.
* Trattamento in pensione completa.

12° giorno – Delta dell’Okavango/Maun

Rientro a Maun, sempre con un piccolo aereo; avremo così ancora l’occasione di ammirare dall’alto questo sorprendente paradiso terrestre. Arrivo a destinazione in tempi compatibili per il volo di rientro in Italia.

Estensione a richiesta – Le cascate Vittoria 

Nelle giornate presso la città di Kasane, possiamo organizzare l’estensione di una o due notti a Victoria Falls per visitare le cascate Vittoria. In seguito, proseguimento con il programma sopra descritto.

 

 

Prezzo a richiesta

Se siete interessati al nostro Itinerario di viaggio non esitate a contattarci: possiamo adattare e personalizzare il viaggio in modo da soddisfare le vostre esigenze C’è da parte nostra la massima elasticità per i tour personalizzati, con possibilità di variare le sistemazioni a vostro piacere. Se preferite viaggiare in coppia, o solo con i vostri amici, o se vorreste un viaggio di durata più breve o più lunga, contattateci; saremo felici di creare il VOSTRO viaggio!
A seconda delle richieste  le nostre quotazioni possono includere:
  • Le sistemazioni indicate in programma (o similari, in base alla disponibilità);
  • Tasse di soggiorno;
  • Equipaggiamento per campeggio;
  • Pensione completa o mezza pensione;
  • Veicoli 4x4 e carburante per la durata del viaggio;
  • Visite, escursioni come da programma;
  • Ingresso ai parchi;
  • Trasferimenti da e per l'aeroporto;
  • Assistenza di una guida italiana (Valentino o Jacqueline) per la durata del tour.
Le nostre quotazioni NON includono:
  • Le bevande, le mance e gli extra a carattere personale;
  • Sacco a pelo;
  • Cene a Maun e Vittoria Falls.
  • Attività non specificate in programma;
  • Visto d'entrata per lo Zimbabwe(da fare in loco);
  • Voli di linea e tasse aeroportuali;
  • Assicurazione: medica, bagaglio, annullamento;
  • Consigliamo vivamente di premunirsi con un'assicurazione personale;
  • Eventuali variazioni all'itinerario proposto potrebbe determinare variazioni di costo;
  • Quanto non espressamente indicato alla voce “Le nostre quotazioni includono”;